G4s: il nuovo foto-smartphone di LG

LG-G4s-render-1

Una volta era Apple a chiamare ogni modello “migliorato” (o intermedio tra una classe e la successiva) aggiungendo la S al suo nome; oggi la moda ha contagiato, sia Samsung, sia LG. Infatti quest’ultima ha presentato LG G4s (o LG G4 Beat, come viene chiamato al di fuori dell’Europa), vale a dire la nuova versione del G4 mini, che riprende le linee del più grande G4 e la vocazione -tipica dei modelli della casa- per la fotografia.

br>
Il piccolo/grande LG (misura 142,7×72,6×9,85 mm per un peso di 139 grammi…) si propone al pubblico con un processore che è in realtà un SoC (System On Chip) Qualcomm Snapdragon 615 basato su CPU Octa-core a 64-bit e che integra on-board una GPU Adreno, il sottosistema 4G LTE, il front-end RF Front End, la gestione multimediale e del display. La RAM è di 1,5 GB e la memoria interna di storage dei dati è 8 GB espandibile mediante memory card SD. Nella CPU gira il diffusissimo sistema operativo Android 5.1.1 Lollipop.

Il display è un LCD in tecnologia IPS da 5,2 pollici di diagonale Full HD (1.080×1.920 pixel) retroilluminato a LED e dotato di touch-screen ad elevata risoluzione e sensibilità.

LG-G4s-render-6

Particolarmente interessante è la dotazione riguardante la fotografia digitale. Le fotocamere sono, al solito, due: una posteriore da 8 Megapixel e una anteriore da 5 Megapixel; l’elettronica dello smartphone LG G4s è dotata di funzionalità specifiche per elevare le qualità della fotografia, come ad esempio lo stesso sensore di spettro di colore presente sul G4, che permette di ottenere una migliore e più fedele resa cromatica anche in situazioni difficili. Questo hardware viene supportato dal software con una “modalità manuale”, con controlli quali ISO, esposizione, bilanciamento del bianco e velocità di scatto, come si trattasse di una macchina fotografica digitale vera e propria e non di uno smartphone. Queste peculiarità distinguono gli apparati LG dai tradizionali smartphone. Sempre sul piano software, il supporto alla fotografia prevede la modalità Gesture Interval Shot, che cattura 4 selfie consecutivi con un solo gesto della mano; tale funzionalità è più che altro un gadget che permette di fare più scatti consecutivi e scegliere poi quello venuto meglio.

La combinazione tra l’elevata risoluzione/velocità di ripresa delle fotocamere e l’eccellente qualità d’immagine fornita dal display 4k (già presente nell’LG G3) permette di vedere filmati e immagini nitidissimi e dettagliati, e consente anche di mantenere un ottimo dettaglio anche con forti zoom e ripeture “aperture” delle immagini. Anche allargando ripetutamente, le immagini sul display restano eccezionalmente dettagliate. un vero spettacolo, che caratterizza gli smartphone LG.

Sul piano della connettività, il G4s offre la compatibilità con la telefonia cellulare GSM/GPRS/EDGE, 3G e LTE (4G), il wireless Wi-Fi 802.11 b/g/n e il Bluetooth 4.1, l’NFC per i pagamenti elettronici. Per la navigazione stradale è presente il ricevitore A-GPS supportato dal software di cartografia.
La batteria dell’LG G4s è removibile (esterna) da 2.300 mAh di capacità.

Il prezzo annunciato da LG è intorno ai 400€.

LG-G4s-render-5