Per i notebook del futuro un nuovo DC/DC a 2 uscite compatibile PMBus

L’industria dei semiconduttori sforna continuamente integrati per soddisfare le esigenze dei produttori di PC sia notebook che tablet, che chiedono soprattutto soluzioni per l’alimentazione che siano sempre più prestanti sotto il profilo dell’efficienza energetica e sempre più miniaturizzati.
Uno dei principali costruttori di semiconduttori destinati al power management è Linear Technology, che ha appena sfornato l’LTM4675, un regolatore DC/DC step-down µModule (micromodule) a due uscite da 9A ciascuna, configurabile per erogare su unica uscita tutta la corrente, quindi 18A.
L’LTM4675 è indicato, oltre che per le schede madri dei notebook e le schede logiche dei tablet, per switch e router per comunicazioni dati e telecomunicazioni, apparecchiature di test industriali, sistemi RAID, e dovunque i costi dell’energia, il raffreddamento e la manutenzione sono aspetti critici.
Questo regolatore DC/DC è dotato di interfaccia seriale PMBus, quindi interfacciabile con i chipset dei notebook e dei tablet per la gestione dell’energia e dell’attività; l’interfaccia PMBus, da tempo impiegata nei notebook, è basata sullo standard I²C e consente di gestire e supervisionare le condizioni dell’alimentazione fornita dall’integrato e i consumi del sistema.
Essendo pensato per i moderni computer, dove sono richieste basse tensioni di funzionamento, il dispositivo è caratterizzato da notevole precisione sulla tensione di uscita DC: ±0,5% rispetto alla linea e alla regolazione del carico, mentre la precisione della rilettura della corrente di carico è di ±2,5% max.
L’LTM4675 include EEPROM, MOSFET di potenza, induttori, quindi richiede pochissimi componenti esterni, il che lo rende ideale per schede sempre più miniaturizzate dove si cerca di far rientrare tutto nei chip che svolgono le varie funzioni.

LTM4675

L’integrato della Linear Technology è provvisto di due loop di controllo analogico e di un circuito di precisione a segnale misto.
L’LTM4675 funziona con alimentazione da 4,5V a 17V, quindi è adatto ai notebook, che tipicamente hanno tensioni a valle dello stadio d’ingresso DC in questo range; le due uscite possono erogare ciascuna da 0,5V a 5,5V, quindi il componente può alimentare CPU (Vcore e Vio), RAM, GPU, lettori di card ecc.
Due canali possono condividere la corrente per fornire fino a 18A (ad es. 9A+9A come uscita singola). Il tempo di accensione è di appena 70 ms, il che rende l’integrato adatto ad essere inserito nelle reti di alimentazione delle schede madri. All’avvio dell’integrato vengono impostate tensioni di uscita, frequenza di commutazione e angolo di fase.
Il range di temperature operative dell’LTM4675 è compreso tra –40°C e 125°C, quindi più che adatto per l’utilizzo nei dispositivi “civili” e pertanto nelle applicazioni “mobile”.
L’integrato LTM4675 è molto compatto e si presenta in un package BGA delle dimensioni di 11,9x16x3,51mm.
La documentazione (data-sheet) dell’integrato si può trovare sul sito web del produttore.